ECOLUX Linea Legno e ferro
Comprende una gamma completa di prodotti diluibili con acqua per la protezione, la cura e la rigenerazione dei manufatti in legno e in ferro:
• IMPREGNANTE ALL’ACQUA
• IMPREGNANTE CERATO ALL’ACQUA
• FLATTING (BRILLANTE E SATINATO) ALL’ACQUA
• SOTTOSMALTO CARTEGGIABILE ALL’ACQUA
• SMALTO ACRILICO (BRILLANTE E SATINATO)
• FONDO ANTIRUGGINE ALL’ACQUA
• FERROMICACEO
• SMALTO ACRILICO PER LAMIERE ZINCATE

IL LEGNO, BELLO e NATURALE

Materiale nobile per eccellenza, entra a far parte della nostra casa con la sua presenza che non è mai neutra, per trasmetterci continue emozioni.
Il suo fascino particolare ci riporta a sensazioni del passato, grazie alle sue affascinanti venature, al suo aspetto caldo ed accogliente e al fatto che è sempre vivo.
Vivo perché il legno si comprime, si dilata, cambia colore, viene attaccato da funghi, alghe, muffe, parassiti, umidità e forte insolazione, in una parola: si degrada e invecchia.
Per questa sua facile vulnerabilità è da trattare e preservare con cura per assicurarne la calda bellezza e la durata nel tempo, proteggendolo dai suoi nemici storici:
• I raggi ultravioletti del sole che consumano la lignina e deteriorano il legno.
• L’acqua e la conseguente umidità che tende a far gonfiare e restringere il legno, provocando crepe e alterazioni della superficie.
• Funghi e Muffe che tendono a proliferare nel legno umido, provocando il distacco della vernice, ne alterano il colore e ne favoriscono la marcescenza.

IL TRATTAMENTO del LEGNO con PRODOTTI FORMULATI all’ACQUA
Al giorno d’oggi siamo tutti consapevoli che il rispetto della natura e dell’ambiente è un valore assoluto per salvaguardare la nostra salute e per lasciare un mondo migliore alle generazioni future.
La linea ECOLUX formulata con componenti a basso impatto ambientale diluibili con acqua, nasce per assecondare e rafforzare la nostra consapevolezza della tutela ambientale.

PRINCIPALI CARATTERISTICHE delle VERNICI e IMPREGNANTI ECOLUX
• Ridotto contenuto di composti organici volatili a garanzia della salute degli utenti.
• Assenza di vapori nocivi e odori fastidiosi in ambiente interno.
• Scarti di lavorazione non pericolosi per l’ambiente con ridotto impatto ambientale.
• Buona penetrazione nei pori del legno.
• Ottima elasticità e durabilità in ambiente esterno.
• Maggiore resistenza ai graffi, agli urti, all’abrasione, allo sfogliamento ed all’ingiallimento.
• Facilità di applicazione, scarsa infiammabilità, tempi rapidi di essiccazione, lavaggio degli attrezzi con acqua.
I prodotti per il trattamento e la cura del legno a vista, si dividono in tre categorie:
GLI IMPREGNANTI all’ACQUA
• Pigmentano e valorizzano le venature del legno.
• Penetrano nel legno senza formare pellicola superficiale.
• Lasciano i pori aperti permettendo al legno di respirare.
• Proteggono da muffa, funghi e insetti.
• Filtrano i raggi ultravioletti della luce solare.
• Rallentano il degrado della lignina ed il conseguente invecchiamento.

LE FLATTING all’ACQUA
• Formano una pellicola superficiale ed elastica.
• Proteggono il legno da intemperie, umidità e raggi uv.
• Preservano il legno dagli inquinanti chimici ed ambientali.
• Decorano infissi, arredi e complementi d’arredo.
• Esaltano la naturale bellezza delle venature del legno.
• Rendono il legno idrorepellente.
• Ravvivano la superficie conferendole luce e morbidezza.
LE FINITURE CERATE all’ACQUA
• Nutrono e rigenerano il legno.
• Pigmentano e valorizzano le venature del legno.
• Penetrano nel legno senza formare pellicola superficiale.
• Lasciano i pori aperti permettendo al legno di respirare.
• Rendono il legno altamente idrorepellente.
• Esaltano la naturale bellezza delle venature del legno.
• Conferiscono al legno una finitura satinata e morbida al tatto.

CONSIGLI PER L’APPLICAZIONE DELLE VERNICI E LA CURA DEL LEGNO
LEGNO AMMALORATO
Tra i principali nemici del legno, troviamo senza dubbio la muffa, causata dall’infiltrazione dell’umidità e il rigonfiamento. La muffa può essere rimossa strofinando a lungo con un panno imbevuto di acqua e candeggina, oppure acqua e aceto, ripetendo l’operazione fino alla scomparsa degli aloni di muffa.
Nel caso in cui gli aloni di muffa avessero già compromesso irrimediabilmente il colore originario del legno, si consiglia di impregnarlo, prima della verniciatura, con un pigmento di tonalità più scura.
I rigonfiamenti del legno, causati anche questi dall’infiltrazione di umidità, possono essere rimossi con una leggera piallatura, seguita da una prima carteggiatura con carta abrasiva a grana grossa e poi con grana fina.
LEGNO GIA` VERNICIATO
Per rinnovare un manufatto in legno già verniciato, occorre anzitutto portarlo al suo aspetto naturale, rimuovendo lo strato della vecchia vernice, soprattutto le parti che tendono a sfogliare utilizzando l’apposito sverniciatore ad acqua SVERNIGEL e procedendo nel seguente modo:
• Applicare con uno strato sufficiente e continuo di SVERNIGEL.
• Lasciarlo agire per il tempo necessario.
• Asportare lo sverniciatore con spatola metallica, paglietta d’acciaio o spazzolino metallico.
• Ripulire il legno dai residui di sverniciatore con pennello e sapone di marsiglia diluito in acqua calda.
• Lasciare asciugare e carteggiare con carta abrasiva prima a grana media, quindi a grana fina
seguendo le venature del legno.
• Infine pulire con panno umido dalla polvere.

LEGNO NUOVO
Prima di iniziare il trattamento su legno nuovo, occorre prepararlo in modo adeguato. Innanzitutto, bisognerà controllare che il legno non sia bagnato o troppo umido, che sia stato levigato e carteggiato, eventualmente anche stuccato, quindi occorre rimuovere ogni traccia di polvere e di sporco.
Nel caso di legno resinoso eliminare l’eventuale fuoriuscita di resina lavando con diluente nitro e farlo
asciugare.
IMPREGNAZIONE del LEGNO e SUCCESSIVA VERNICIATURA
Sul legno già preparato, pulito e pronto per l’impregnazione, consigliamo di procedere nel seguente modo:
• Mescolare bene l’impregnante senza diluirlo.
• Nel caso di impregnante colorato, effettuare una prova-colore preliminare su un campione del legno da trattare, tenendo conto che numero di mani e colore naturale dei diversi tipi di legno, incidono sulla tonalità finale.
• Applicare con pennello o spruzzo una prima mano di Impregnante.
• Attendere almeno 3-5 ore.
• Applicare una seconda mano nei casi in cui si vuole accentuare la tonalità del colore.
• Attendere almeno 12 ore.
• Procedere ad una leggera carteggiatura con carta abrasiva fina.
• Applicare una prima mano di finitura Flatting (Brillante oppure Opaca) diluita con acqua max al 10%.
• Attendere almeno 12 ore, quindi carteggiare leggermente con grana fina ed applicare la seconda
mano di finitura Flatting diluita max al 5%.
N.B. Nel caso di impregnazione e verniciatura con pennello si consiglia di procedere seguendo il verso delle
venature.